I cembali del mondo

Autore: Des Périers Bonaventure
Editore: La scuola di Pitagora
Pagine: 120
Anno: 2010
ISBN: 9788865420027

PREZZO: 10 €

StumbleUponEmail
Categorie: , Tag: ,
   

Descrizione

Brossura editoriale. A cura di Lionello Sozzi. Traduzione di Silvia Persetti. Testo francese a fronte.

Il Cymbalum mundi, breve operetta del 1537, anonima ma da sempre attribuita a Bonaventure Des Périers (autore francese contemporaneo di Rabelais), suscita più che mai, oggi, l’interesse dei lettori e della critica. Ambiguo, enigmatico, complesso, il Cymbalum (che deve il suo titolo sia a Plinio, sia a S. Paolo) è stato a lungo interpretato come opera irriverente e blasfema, in cui il personaggio di Mercurio, rappresenterebbe Gesù e il libro di cui si parla nel primo dialogo la Bibbia. Poi sono seguite altre letture: una ortodossa, un’altra scettica (sollecitata dal modello dei dialoghi di Luciano), un’altra di sapore evangelico (Des Périers era valet di Margherita di Navarra, sorella di Francesco I, e legato agli ambienti e agli esponenti che aderivano ai programmi di un riformismo moderato). L’interpretazione che Sozzi dà del Cymbalum, che qui per la prima volta proponiamo in veste italiana, si ispira agli studi di V. L. Saulnier e insiste sulla proposta, di cui il libretto verosimilmente è portavoce, di una ricerca interiore e di una religiosa introspezione che comportino la pratica del silenzio ed evitino i frastuoni mondani, nel quadro, tuttavia, di una scrittura scherzosa e maliziosa, che mette in causa sia gli antichi miti, sia l’ipocrisia e il rigore eccessivo di certo dogmatismo e di certe pratiche di culto.